Ultima modifica: 23 luglio 2016
Liceo "G. Novello" > ECDL: la patente europea del computer

ECDL: la patente europea del computer

TestCenter

Liceo statale “Giuseppe Novello”

Test Center AICA – AILD0001

 

I moduli della NUOVA ECDL

Documenti per l’iscrizione 

Informazioni esami

Calendario esami

 

 

ECDL è l’acronimo di European Computer Driving Licence, ovvero Patente Europea del Computer

Si tratta di uno standard di riferimento riconosciuto internazionalmente e garantito da CEPIS (Council of European Professional Informatics Societies) e AICA (Associazione Italiana per l’Informatica il Calcolo Automatico). La certificazione ECDL è stata riconosciuta dal Dipartimento della Funzione Pubblica (Presidenza del Consiglio dei Ministri), dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane e dal Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale quale Titolo di merito valido ai fini dell’attribuzione di un punteggio nei concorsi per titoli o per titoli ed esami. La certificazione ECDL entra ufficialmente anche nelle strategie dell’Unione Europea come strumento standard per la certificazione delle competenze di base nell’uso del computer. Ulteriori specifiche… Il Diploma ECDL viene rilasciato dall’AICA e attesta che il suo titolare ha superato con esito positivo il numero e il tipo di esami richiesti dai diversi Moduli previsti dal Syllabus. E’ un certificato che prova che il suo titolare conosce i principi fondamentali dell’informatica e possiede le capacità necessarie per usare un personal computer e i principali programmi applicativi. Può essere conseguito da persone di tutte le età, e si rivolge a tutti coloro che hanno interesse a dimostrare in modo incontrovertibile la propria abilità nell’uso del computer.

In ITALIA in particolare, l’ECDL ha ottenuto i seguenti riconoscimenti:

  • Credito Formativo per gli Esami di Maturità: in ambiente pubblico, il primo riconoscimento ufficiale l’ECDL lo ha ricevuto dal Ministero della Pubblica Istruzione, con la firma del Protocollo d’intesa del 16 dicembre 1999. La patente Europea del computer è accettata come credito formativo negli esami di stato per il diploma di maturità. Il punteggio attribuito non può essere stabilito a priori, in quanto dipende dai criteri stabiliti dal consiglio di classe e dal curriculum scolastico dello studente.
  • Standard per la Pubblica Amministrazione: la Presidenza del Consiglio – Dipartimento della Funzione Pubblica (Prot. U.P.P.A. 1930/NIG/47) ha espresso il proprio parere favorevole affinché: le Amministrazioni Pubbliche, in sede di predisposizione dei bandi di concorso per l’assunzione di personale per il quale sono richieste delle competenze informatiche di base prevedano, come specifico titolo culturale di merito, il possesso della Patente ECDL; le Commissioni Esaminatrici, in sede di valutazione del curriculum, possano valutare, come specifico titolo culturale di merito, il possesso della Patente ECDL.
  • Credito Formativo per le Università: il giorno 22 marzo 2001 è stato siglato un protocollo d’intesa tra il Ministero della Pubblica Istruzione e la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane che sancisce il riconoscimento presso l’Università del credito formativo derivante dall’aver conseguito la patente informatica ECDL. L’ECDL entra quindi, a pieno diritto, nell’ambito universitario come paradigma di riferimento delle abilità informatiche di base.
  • Riconoscimento nel Mondo del Lavoro: il giorno 26 febbraio 2001 è stato emesso un documento congiunto del Ministero della Pubblica Istruzione e del Ministero del Lavoro e Previdenza Sociale che sancisce ufficialmente il ruolo della patente informatica ECDL, oltre che nel mondo della scuola, anche in quello del lavoro. La Patente ECDL permette al suo possessore di ottenere una specifica qualifica professionale in occasione dell’inserimento nelle liste di collocamento gestite dai “Centri dell’Impiego”. Ai vantaggi di cui sopra si aggiunga il favorevole apprezzamento che la Patente ECDL da sempre ottiene da parte delle Aziende private e dai liberi professionisti.